Gubbio

STORIA
Il ritrovamento dei resti di un villaggio preistorico, sul monte Calvo, è testimonianza delle antichissime origini di questa città. Fondata dagli Umbri intorno al secondo secolo a. C. con il nome di Iguvium o Ikuvium, Gubbio era considerato un centro di estrema importanza sia economica che sacrale. La sua posizione centrale lungo l’antica via di passaggio, che collegava il mar Tirreno al mare Adriatico, rese prospera questa città-stato. A rafforzare la testimonianza delle sue antiche origini, è stata la recente scoperta delle Tavole eugubine, ossia tavole di bronzo scolpite con caratteri in lingua umbra, risalenti presumibilmente al secondo secolo a. C. Come accadde per la maggior parte delle città umbre, Gubbio subì la forte influenza dell’impero romano e successivamente quella dello Stato Pontificio. Nominata intorno agli inizi del primo secolo a. C. municipio, la città rimase per molto tempo sotto il dominio romano, durante il quale si sviluppò ulteriormente. Con la lenta caduta dell’impero romano cominciò il suo declino, a causa delle invasioni ad opera degli Eruli, dei Bizantini e dei Longobardi. Ceduta alla Chiesa la città divenne libero comune di fazione ghibellina, espandendosi ed entrando in conflitto con la vicina città di Perugia. Intorno alla seconda metà del tredicesimo secolo, i guelfi presero il potere, controllando ed amministrando la città per quasi un secolo, fino all’assedio condotto dal cardinale Albornoz, che per conto della Chiesa strappò la città in mano alla signoria di Giovanni Gabrielli. In seguito il cardinale si proclamò Signore di Agobbio (antico nome di Gubbio) suscitando l’ira del popolo eugubino, che, ridotto alla fame, si ribellò. La resistenza del cardinale fu energica, data la sua volontà di non perdere il potere sulla città, quindi impossibilitato a resistere al cardinale il popolo eugubino si consegnò spontaneamente ai duchi di Urbino, i quali portarono tranquillità nella città per molti anni.

MONUMENTI
L’importanza  che caratterizzò tale cittadina nei secoli passati, si traduce nella monumentalità dei suoi edifici. Luoghi di notevole interesse sono il Teatro romano, il museo della Chiesa di Santa Maria Nuova, il museo della Torre di Porta romana, il museo Diocesano ed in particolare il Palazzo dei Capitani, quest’ultimo costruito intorno al quattordicesimo secolo dopo Cristo dal governo della città, nel periodo di maggiore espansione della città-stato.

EVENTI
Il maggior evento che rende Gubbio popolare in tutto il mondo è la Festa dei Ceri. Istituita in onore di Sant’Ubaldo, patrono della città, la festa ha origini antichissime e la sua rievocazione avviene il 15 Maggio di ogni anno. Un altro evento importante è l’Albero di Natale di Gubbio, nel quale tutto il versante del monte su cui si posa la città è illuminato a forma di albero natalizio; tale albero è considerato il più grande del mondo. Altri eventi di minor notorietà sono il Palio della Balestra, che si svolge l’ultima domenica di Maggio di ogni anno e Altrocioccolato, manifestazione culturale sul mondo del cacao.

LINK
Comune di Gubbio
Festa dei Ceri
Albero di Natale di Gubbio
Altrocioccolato